Signum. Il nuovo Tre Forchette a Salina

Con un percorso netto, costellato di riconoscimenti (risale al 2017 il premio emergente dell’anno del Gambero Rosso e al 2019 quello di chef donna dell’Anno della Michelin), Martina Caruso (classe 89) ha traghettato il Signum nella rosa dei migliori locali del Belpaese, in coppia con il fratello Luca.

CONTINUA A LEGGERE …

Io viaggio da sola, Salina è una bella opportunità – di Alessandra Moneti

Nelle guide internazionali l’immancabile capitolo “per chi viaggia da sola” è sempre un po’ tristolino, e soprattutto una serie di freni e divieti, dal non fare autostop al mai troppo tardi la sera. Il Signum a Salina “per chi viaggia da sola” è invece una bella opportunità. Che io consiglio come prima sosta ideale nell’isola più verde e agricola delle Eolie per prendere fiato, orientarsi, annusare l’atmosfera per poi dipanare il filo della vacanza. Un tempo sospeso di due, meglio tre giorni. Più volte nella vita.

CONTINUA A LEGGERE …

Le date migliori per visitare Salina e le isole Eolie

Pensando alle Eolie, vengono subito in mente la natura rigogliosa, il mare cristallino, l’atmosfera rilassante della bella stagione. Salina in particolare presenta gli ambienti più vari: la costa, a tratti morbida e a tratti frastagliata, i fondali mozzafiato, le aree boschive che si alternano a quelle coltivate. Nel territorio, le attrattive numerose sono: aree di interesse naturalistico e importanti aree archeologiche.

CONTINUA A LEGGERE …